Il Magellano su due ruote

Claude Marthaler ha passato un terzo della sua vita in bicicletta.

La sua passione di bambino è cresciuta con lui, e lo ha portato a zigzagare in lungo e in largo per il mondo. Dall’Himalaya, guidato dello spirito alpinista della sua famiglia, alle terre remote del Sud America, attraversando tutto quello che sta nel mezzo ( www.yaksite.org ).

In antitesi con il viaggiare moderno, rapido e concentrato unicamente sul luogo di arrivo, ha deciso di sfruttare appieno la libertà di incontrare e vivere il pianeta, di condurre una vita all’aria aperta, dove sono la fame e la sete, la fatica e il sole a scandire il tempo delle giornate.

Il suo viaggio più lungo lo ha visto tornare a casa, a Ginevra, dopo sette anni, centoventidue mila chilometri, quattro mountain-bike portate allo stremo e trenta copertoni cambiati. Ritrovandosi composto e scomposto di frammenti di Russia, India, Tibet e Bolivia. Dopo aver stretto la mano agli abitanti di più di sessanta paesi.

Ovviamente non ha resistito al richiamo delle ruote, ed è subito ripartito per solcare con la sua bicicletta nuovamente l’Africa e l’Asia, snocciolare chilometri come perle di un rosario lungo il confine orientale dell’Europa, per approdare infine nell’Isola di Cuba, inseguendo il “laboratorio della rivoluzione”.

Le sue esperienze di viaggio sono raccontate attraverso libri e reportage: un moderno Magellano su due ruote, partito alla scoperta del mondo. A cui è bastato il primo colpo di pedale per non fermarsi più.

Martina Fabbri

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/blog/Staff/il-magellano-su-due-ruote/&src=sdkpreparse

 

 

 Movimento Lento - facebook 

 Movimento Lento - Instagram 

You tube - Movimento Lento 

 

 

Privacy Policy

© Associazione Movimento Lento
C.F. 97601240159
Powered by itinerAria