Articoli

Balacaval, artisti in Movimento Lento

Da due anni, con la bella stagione, una compagnia di giovani artisti si mette in viaggio su carri trainati da cavalli, lungo strade secondarie del Piemonte. Raggiungono centri minori dove allestiscono un campo, montano un carro-bar, un carro-ufficio, un carro-palco su cui mettono in scena concerti di musica occitana, spettacoli di cabaret e film muti accompagnati da strumenti dal vivo.

Leggi tutto

Il pane, lo dividerai

Parole e immagini di Luigi Nacci, scaturite lungo il Cammino di Santiago, da leggere tutte d'un fiato!

Leggi tutto

Jenuinō: un nuovo modo di vivere e di mangiare

Il Popolo di “movimentolento.it”, lo sappiamo, è composto da persone interessate alla natura che rispettano ed amano. I Nostri soci, lettori e compagni di viaggi lenti,

Leggi tutto

L'avventura dell'uomo curioso

Apparentemente nel 1965 avviene un fatto clamoroso: Walter Bonatti, l'alpinista più forte e celebre del momento, 35 anni, rinuncia alle grandi scalate e inizia a viaggiare come fotoreporter del settimanale Epoca nei luoghi più selvaggi della terra

Leggi tutto

Pensieri post Festival della Viandanza

“Sono stati giorni che hanno riempito l'anima con una danza....
Una danza con  passi leggeri e allegri, posati con delicatezza e sapienza.
Passi studiati, eleganti , mai prepotenti  ma anche spontanei, passi fatti con il cuore

Leggi tutto

Il Cammino è Moda ? - Contributo al Festival della Viandanza di Monteriggioni.

Di sicuro è di moda parlarne. Poi, nel merito, sappiamo che ogni fenomeno è complesso. E che la chiave di lettura non è mai univoca. Dei tanti modi possibili di camminare, vorrei riflettere su due. Ricordando che tutto ciò che è fatto con piacere va comunque bene

Leggi tutto

La risposta del deserto

Eppure il giorno dopo, sul far della sera, al termine di una nuova lunga marcia nella nebbia contro il vento del nord (direzione confermata da un nuovo breve apparire del sole), il biancore si solleva un poco, e davanti si apre un vasto bassopiano

Leggi tutto

Domande attorno all’esperienza della relatività

A undici giorni dalla partenza, provvisti ancora di cibo per una decina di giornate, siamo consci di dover volgere il cammino verso la nostra Itaca, il lago Myvatn, a nord ovest del deserto. Il maltempo è irremovibile, il manto di neve e di pietre laviche quasi sempre avvolto di nebbia

Leggi tutto

Direzioni

Se cerco tra i momenti più densamente vitali e pieni vissuti fino adesso, il mio interno mi porta immediatamente a pensare ai miei viaggi; soprattutto a quelli compiuti a piedi e in bici; in apparente Solitudine

Leggi tutto

2001: odissea in Islanda

Il valore di terre come l’Islanda, in gran parte selvagge ma tradizionalmente percorse dai non numerosi abitanti, sta anche nel fatto che il movimento sul territorio non è soggetto alla richiesta di permessi né al controllo satellitare a distanza

Leggi tutto

SENZA MAPPA: Vagabondi nello spazio-tempo

In Islanda, un viaggio sciistico, senza meta, nel nulla bianco del deserto lavico Ódàdahrun, isolato nelle tempeste dell'inverno. Unico obiettivo prestabilito: tornare entro 20 giorni al punto di partenza

Leggi tutto

A piedi nudi sulla sabbia

Ventisette anni fa, l’8 febbraio 1985, inizia da San Bartolomeo di Muggia l’avventura a piedi lungo l’intero sviluppo delle coste peninsulari italiane. Quattromila chilometri, dalla Jugoslavia alla Francia

Leggi tutto

L’esplorazione inversa

Su tutto questo ho avuto modo di riflettere e di trovare delle conferme durante la nostra traversata. Ora è meraviglioso scoprire che al termine dell’avventura ci troviamo ad aver compiuto una vera e propria “esplorazione inversa”

Leggi tutto

La leggerezza di essere nomadi

La saggezza orientale ci ha sempre suggerito che quello che conta, in un cammino, non è tanto la destinazione finale, ma piuttosto quanto riusciamo a sentirci felici percorrendolo

Leggi tutto

Cosa significa muoversi senza mappa

Verso sera, nella sorprendente limpidezza del penultimo giorno, abbiamo incrociato su un’alta cresta un giovane finlandese, la sola persona incontrata in due settimane sulle montagne. Di fronte alle ultime alture della penisola circondate dal mare

Leggi tutto

Gran bel pomeriggio...ma pensa tu...a Milano!

Come ai vecchi tempi.
Mi è sempre piaciuto, arrivando in una nuova città, sedermi in un parco, su una panchina o uno scalino ed osservarla, annusarla, capire cosa c'era li per me

Leggi tutto

L’ignoto oltre la cresta

In questo scenario di roccia e neve, le creste che traversano la penisola ci vengono incontro come alte onde scoscese in rapida successione. Il cielo grigio che in perenne movimento si alza e si abbassa tra le cime, le avvolge, le libera e le riavvolge

Leggi tutto

Orientamento ed esplorazione

Fin dal secondo giorno di marcia ho scorto a grande distanza, sotto le nubi tempestose al di là del fiordo Lyngen, la località costiera dove meno di un anno fa ero sbucato col mio amico Andrea Matteotti dai grandi altipiani della Lapponia

Leggi tutto

Esploratori all’incontrario - Seconda Parte

Ancora, dopo il primo giorno di marcia, nella notte nordica senza buio, sento la pioggia ticchettare sulla tenda, ora calma e leggera, ora a scrosci, sospinta dalle raffiche di vento

Leggi tutto

Il CamminAmare

Bell’Italia, amate sponde – pur vi torno a riveder Trema il cuore e si confonde – l’alma oppressa dal piacer “ (Metastasio).
L’8 febbraio 1985 la partenza in una brutta giornata d’inverno al confine tra l’Italia e la Jugoslavia

Leggi tutto

 

 

 Movimento Lento - facebook 

 Movimento Lento - Instagram 

You tube - Movimento Lento 

 

 

Privacy Policy

© Associazione Movimento Lento
C.F. 97601240159
Powered by itinerAria